Dossier

I Conti Festari Rasponi Spinelli

In data 3 marzo del 1686, con la morte del  Cavalier Francesco Maria Vasari, nipote del famoso Giorgio Vasari, Il nobiluomo, Bonsignor Spinelli, esecutore testamentario dell’ultimo Vasari, acquisì e divenne proprietario delle Carte Vasari.

Proprietari e Custodi da oltre 330 anni

Per oltre 330, dal 1686 fino ad oggi, le Carte Vasari ovvero, l’Archivio Vasari, furono tramandate di generazione in generazione, dai Conti Spinelli, ai Conti Rasponi ed infine ai Conti Festari, come documenta l’albero genealogico della Famiglia.

Sezione dell'Albero Genealogico della Famiglia Spinelli

Il Senatore Buonsignor Spinelli

Il nobiluomo, Senatore Bonsignor Spinelli, esecutore testamentario del Cavalier Francesco di Maria Lorenzo Vasari, riposa in pace nella Basilica di Santa Croce a Firenze, sul cui pavimento ancora oggi è visibile la Lapide con lo stemma dei Conti Rasponi Spinelli.

Tomba di Buonsignor Spinelli nel pavimento della Basilica di Santa Croce a Firenze

Una Famiglia di Mecenati

La discendenza dei Conti Festari – Rasponi – Spinelli affonda le proprie radici fino al IX secolo d.C. e, per oltre mille anni si è costantemente contraddistinta per Onestà, Mecenatismo, Integrità, Generosità e grande Onore.

Bolla di Papa Callisto III° a Tommaso Spinelli, di ringraziamento per aver finanziato la guerra contro i turchi

Torna All'Articolo Precedente

Vai all'Articolo Successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *